Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 95 del 20 maggio 2015

Precedente | Successiva

VARIANTE AL PRG VIGENTE “AZIONI PER LA RIQUALIFICAZIONE DELL’OFFERTA TURISTICA-ALBERGHIERA E PER LA SOSTENIBILITA' AMBIENTALE ATTRAVERSO LA RIDUZIONE E RICLASSAMENTO DEI CARICHI URBANISTICI" APPROVAZIONE DEL PRG IN ADEGUAMENTO AL PARERE DELLA GIUNTA PROVINCIALE EX ART. 26, COMMA 6, LETT. A).

Il Consigliere PARADISI (Coordinamento Civico): allora chiarito ciò esprimo il voto favorevole in merito alla proposta di sospensione di questo argomento e rinvio al prossimo Consiglio comunale, facendo presente che il possibile doppio termine per l’approvazione della pratica, come ha spiegato in una nota il Segretario Morganti, presidente io se sento questo fruscio, sono abituato a parlare con le pigne e le uova in testa, però ero in piazza, essendo in Consiglio comunale sarebbe gradito che ci fosse un pochino più di silenzio, poi magari se qualcuno vuole tirare qualcosa tiri pure, sono qui, però nel silenzio magari oggi riusciamo anche a parlare da persone civili, se oggi è possibile, no Sindaco Mangialardi se oggi è possibile parliamo da persone civili [si registra un contraddittorio fuori microfono] beh come sempre direi francamente di no, direi francamente che in questa città non sempre è possibile parlare da persone civili e con persone civili, mi sembra che i fatti di cronaca lo dimostrino, mi auguro che in questo momento si possa parlare da persone civili senza ricevere alcunché nei confronti di questi banchi. E allora il doppio termine che dà il Segretario di novanta - centoventi giorni, vedo che nel parere lo stesso Segretario lo riconosce, il termine di novanta giorni, nel caso in cui si dovesse controdedurre, è un termine, il Consiglio comunale dovesse controdedurre, è un termine sicuramente ordinatorio e non perentorio, quindi non si ravvede, noi non ravvediamo nessun carattere né di improrogabilità né di urgenza in riferimento all’approvazione di questa pratica, riteniamo che sia profondamente iniquo, sbagliato e sopra le righe addirittura votare oggi al 20 di maggio, a dieci giorni dalle elezioni amministrative, sarebbe veramente fuori misura e sopra le righe votare una variante così importante che inciderà in termini molto pesanti su Senigallia, in parte, solo in parte in termini positivi, perché poi ogni volta che si vogliono fare queste varianti in cui, l’Assessore Ceresoni è un maestro in questo, quando l’Assessore Ceresoni vuole massificare la città con il cemento, vuole fare arrivare le betoniere da ogni dove, cosa fa? Fa una variante in cui dentro ci mette le betoniere che arrivano a costruire sei, sette centri commerciali, ancora un colpo mortale al commercio, mandate le betoniere, poi ci mette due righe che magari a due cittadini gli toglie l’edificabilità in modo che non pagano l’IMU, abbiamo fatto un grande lavoro per i cittadini, abbiamo dato una risposta ai cittadini, e quella diventa la maschera del provvedimento mentre nasconde le betoniere che stanno dietro le carovane del cemento che come sempre l’Assessore Ceresoni oggi porta in Consiglio comunale, questi anni ha portato in comune e domani probabilmente vorrà portare anche in Regione. [si registra un contraddittorio fuori microfono] prego, ma io glielo auguro di cuore di arrivare in Regione, vedo che ha dei sostenitori caldi nelle piazze, quindi le auguro assessore Ceresoni di arrivarci in Regione naturalmente. Allora e concludo, la nostra proposta è quella di non trattare questa pratica ma di lasciarla al prossimo Consiglio comunale in cui credo forse qualcosa su questo il prossimo Consiglio, dovrà dire anche sulla nascita di questa nuova miriade di centri commerciali che questa variante prevede.