Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 61 del 04 aprile 2013

Precedente | Successiva

Interrogazioni e Interpellanze

Il Consigliere SARDELLA (PD): “Un’interpellanza che rivolgo all’assessore Paci al Bilancio, e che riguarda due materie entrambe riferite comunque al Bilancio e quindi alle competenze dell’assessore Paci, con un paio di premesse.

La prima credo che il ruolo dell’Assessore Paci è il più difficile in questo periodo, sicuramente il più scomodo, la seconda che mai come in questo periodo siano necessarie operazioni di verità e massima trasparenza con i cittadini. Abbiamo spesso parlato del bilancio partecipato, bilancio partecipato credo significhi anche dire chiaramente ai cittadini come stanno le cose.

Con queste due premesse vado al dunque. Si fa un gran parlare in questi giorni sulla stampa di un possibile aumento, ne ha parlato lo stesso assessore, dell’aliquota IMU sulla prima casa, al massimo e quindi dal quattro al sei per mille, con una manovra che sembrerebbe avere un impatto di circa due milioni e mezzo di euro aggiuntivi che oggettivamente è una manovra molto, molto, molto pesante per la città di Senigallia. E allora chiedo all’Assessore Paci, una settimana fa o più o meno quindici giorni fa, è stato pubblicato un servizio dalla trasmissione Agorà se non sbaglio, in cui peraltro si è resa una bella immagine della città di Senigallia, ed è stato fornito un dato, io non so chi abbia fornito questo dato al giornalista, che nelle casse del Comune di Senigallia ci sarebbero addirittura otto milioni di euro, perché questo dice il giornalista, il Comune di Senigallia ha otto milioni di euro che non può spendere a causa del Patto di stabilità. Le chiedo innanzitutto se è vero questo dato, e in secondo luogo è possibile far di tutto per evitare almeno in parte questo aumento ventilato dell’IMU sulla prima casa al massimo sforando il Patto di stabilità, cioè perché, se è vera questa cifra, perché non ci assumiamo la responsabilità come ha fatto il Comune di Torino, come ha dichiarato anche il Sindaco, assumiamo questa responsabilità come maggioranza di sforare il patto di stabilità, quali sarebbero le conseguenze per noi senza arrivare necessariamente all’aumento dell’IMU al massimo sulla prima casa?

In secondo luogo sempre attinente alla materia Bilancio, lei sa assessore che due anni fa ho fortemente voluto un inserimento come atto di impegno nelle previsioni pluriennali di una cifra simbolica, perché tale è stata, di gettito da compartecipazione dei Comuni alla lotta all’evasione fiscale, ora le chiedo da questo punto di vista cosa è stato fatto? Le segnalazioni qualificate sono state fatte all’Agenzia delle entrate da parte dell’ente? Quante segnalazioni qualificate sono state fatte e per quali importi complessivi?.”