Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 33 del 14 dicembre 2017

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL SINDACO E DAI CONSIGLIERI BRUCCHINI, GREGORINI, FILERI, PROFILI, SANTARELLI PER LA RIAFFERMAZIONE DEI VALORI DELLA COSTITUZIONE REPUBBLICANA CONTRO OGNI MANIFESTAZIONE E MOVIMENTO DI ISPIRAZIONE NAZISTA/FASCISTA ED OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE PERSONALE E SOCIALE

  • Bucari, Simonetta
    Assessore con delega alla cultura e beni culturali, istruzione e politiche dell’educazione
    Monitorato da 19 cittadini
L’Assessore BUCARI: mi sento in obbligo di intervenire per vari motivi, il Consigliere Paradisi mi ha stimolato anche sulla mostra che abbiamo realizzato al Palazzo del Duca Venti Futuristi. Allora sempre per coerenza della storia vorrei ricordare che il futurismo nasce prima del fascismo perché è quel movimento culturale, artistico e quant’altro che nasce all’inizio del ventesimo secolo, il suo ideatore, promulgatore fu Marinetti, il manifesto che avevamo in bella mostra Le Figarò, nel 1909 e fu un inno, il Futurismo nasce come inno alla tecnica, alla scienza, al progresso, al dinamismo, fu il fascismo che si appropriò di questo movimento culturale, è anche vero che poi molti artisti, poeti, scrittori, scultori e quant’altro si ritrovarono per un certo periodo all’interno dell’ideologia fascista poi altri ne uscirono. Per precisare che il futurismo non è un movimento artistico che nasce con il fascismo ma viene assorbito dal fascismo, nasce molto prima. Poi sempre per questo onore della storia questa sera abbiamo sentito tante bellissime citazioni e allora è venuta anche a me in mente una citazione di Primo Levi il quale appunto ebbe a scrivere che se comprendere è impossibile conoscere è necessario e allora la storia ci insegna che cosa è stato il fascismo, cos’è stato il nazismo e che cosa significa essere anti fascisti e ce l’ha insegnato proprio la Resistenza e quei valori sono stati trasportati, trasudano all’interno della Costituzione che tutti quanti questa sera abbiamo ribadito, che nessuno di noi è contrario alla Costituzione, ci vorrebbe anche in quanto amministratori tutti quanti abbiamo giurato sulla Costituzione e quindi sono dei valori universali e allora proprio per tutto questo penso che non possiamo essere contro quanto ribadito da questa mozione e anche dalla formula che ne è scaturita dopo l’incontro che c’è stato, quindi il ribadire la contrarietà a tutti i movimenti, associazioni che si richiamano al fascismo e al nazismo nonché a tutti i soggetti politici che diffondono idee intolleranti e assumano comportamenti al limite della xenofobia e del razzismo, penso che nessuno di noi può non condividere questi principi così come anzi vorrei sottolineare proprio la ricchezza dell’ultimo punto di questa mozione a cui non si è dato molto rilievo ma l’impegno di promuovere iniziative nelle scuole, nei luoghi di aggregazione per tener viva la memoria storica, per promuovere l’educazione alla pace e alla cultura dei diritti coinvolgendo l’intero tessuto politico sociale, associativo e civico della città quindi penso e ribadisco l’opportunità di votare tutti insieme questa mozione perché penso che faccia onore a tutti noi.